PROGETTO L’ISOLA MULTIMEDIALE

                                                     PROGETTO L’ISOLA MULTIMEDIALE

                       TEATRALIZZAZIONE DEI LUOGHI DELL’ ISOLA DELLA CITTA’ VECCHIA

L’ ISOLA MULTIMEDIALE. PERCORSI LABORATORIALI NELLA CITTA’ VECCHIA DI TARANTO ” è uno degli undici progetti che il Liceo “Aristosseno”  ha proposto nell’ a.s. 2015-16 nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro  per le terze classi, in base alla legge 107/2015. Il progetto è stato svolto da  24 alunni della classe 3^G Liceo Linguistico Internazionale Opzione Francese Esabac. Tutor interno del progetto  il prof. Sergio Mulas.

Il percorso di alternanza  è stato effettuato per un totale di 65 ore suddivise in : 19 ore di attività multimediale – digitale nel  laboratorio linguistico dell’Istituto in orario curricolare (con la presenza del tutor interno); 39 ore di stage in azienda (con la presenza del tutor aziendale e del tutor interno ) e 7 ore di attività di formazione con gli esperti esterni   ( in compresenza con il tutor interno)                                                                                  

Gli alunni hanno svolto  19 ore di attività teorico-pratiche nel laboratorio linguistico -multimediale in orario curricolare, dal 24/02/16 al 06/05/2016 sotto la guida del tutor interno :

-Lezioni propedeutiche al progetto sulla valorizzazione dei beni culturali e sugli aspetti etnografici, archeologici e demo-antropologici dell’isola della Città Vecchia di Taranto che sono stati oggetto delle attività pratiche. Preparazione di materiale multimediale – digitale sul progetto anche in lingua straniera.                                                                                      

Per quanto riguarda le attività in azienda, sono state svolte 39 ore in orario pomeridiano, dal 08/03/2016 al 09/05/2016, in collaborazione con la Compagnia Teatrale Crest – Collettivo di Ricerche Espressive e Sperimentazione Teatrale, con il Tutor Aziendale sig. Giovanni Guarino. Le attività pratiche sono state svolte presso Palazzo Pantaleo e in vari luoghi dell’ isola della città vecchia di Taranto, così suddivise:

-Attività pratiche di  laboratorio espressivo- teatrale e manipolativo nell’ Isola della Città Vecchia di Taranto(19 ore)

-Attività pratica di  produzione multimediale e  Digital Story Telling anche in lingua straniera sugli aspetti etnografici e storico-archeologici dell’isola della città vecchia di Taranto (10 ore)

-Realizzazione di un contributo audio-video relativo alle tradizioni etnografiche e popolari della città vecchia di Taranto mediante software per la creazione di presentazioni informatiche multimediali per valorizzare il loro prezioso impiego nei social network e nell’e-commerce (10 ore).

Inoltre sono state effettuate n. 7 ore di formazione con esperti esterni sulle seguenti competenze trasversali acquisibili nel contesto aziendale :  Sicurezza sui luoghi di lavoro ( 4 ore) ; Auto- imprenditorialità – Costituzione d’impresa – Start Up  ( 3 ore);

Nel corso  delle attività, gli alunni hanno acquisito specifiche Competenze tecnico-professionali:

-Organizzare  un laboratorio  espressivo -teatrale e manipolativo con teatralizzazione dei luoghi ed un  laboratorio multimediale con produzioni di manufatti, finalizzati alla valorizzazione dei beni storico-culturali del proprio territorio.

-Conoscere aspetti noti e meno noti delle collezioni permanenti, dei beni storico-culturali, materiali e immateriali e la loro stretta relazione con l’isola della citta’ vecchia.

-Conoscere in particolare il patrimonio  storico-archeologico ed etnografico della  citta’ vecchia, la sua importanza come risorsa economico- culturale da valorizzare in un contesto nazionale e internazionale attraverso le traduzioni in lingua.

– Sviluppare produzioni artistico -espressive e multimediali legate alla storia millenaria dell’isola, da collocare in un contesto nazionale ed internazionale.

-Utilizzare criticamente strumenti informatici multimediali nelle attivita’ di studio ed approfondimento.

– Salvaguardare i beni culturali dell’isola per evitare il loro degrado e la loro speculazione anche attraverso le nostre attivita’ progettuali.

-Contribuire a generare eventi culturali destinati alla valorizzazione sostenibile del patrimonio materiale e immateriale dell’isola della citta’ vecchia in un contesto nazionale ed internazionale.

– Sviluppare competenze specifiche nell’ambito delle conoscenze storico-culturali  e nella valorizzazione dei beni culturali

-Saper dare informazioni sulle risorse storico-culturali,etnografiche e demo-antropologiche della  propria citta’

-Saper comunicare con linguaggio specifico in almeno due lingue straniere.

Nel corso delle attività teorico-pratiche in aula multimediale -digitale e del progetto  di laboratorio espressivo – teatrale  nella Città Vecchia, gli stagisti hanno mostrato interesse notevole, impegno apprezzabile, partecipazione attiva e propositiva alle varie attività e buone motivazioni all’apprendimento di competenze tecniche e professionali specifiche. Sono state utilizzate come metodologie  soprattutto la didattica laboratoriale, il cooperative learning e creative learning. Gli alunni hanno sviluppato la loro creatività  nella preparazione del materiale per il prodotto multimediale finale.

Il tutor esterno Giovanni Guarino ha stimolato la creatività dei ragazzi nel corso delle varie attività di teatralizzazione itinerante in vari luoghi della città vecchia di Taranto. I ragazzi hanno interpretato e recitato alcune scene di “pièces” scritte da  Guarino e da altri autori tarantini .

Chiaroscuro”;  “I violini del Barone Pantaleo”; “Il Matrimonio di Maria d’Enghien” ; “ E venne Falanto” ; “Supplica”  sono stati alcuni dei prodotti teatrali interpretati ed arrangiati dai ragazzi sotto  l’ encomiabile ed appassionata guida di Guarino, artista carismatico e profondo  studioso di “Tarantinità” , cultore  di riti, usanze, anedotti e tradizioni della sua Città Vecchia, della Taranto di un tempo, professionista del palcoscenico ormai affermato da decenni anche ben oltre il panorama locale.

Il prodotto finale delle attività teorico-pratiche in aula ed in azienda ha riguardato  la realizzazione di un contributo audio-video multimediale di Digital Story Telling relativo alle tradizioni etnografiche, folcloristiche e popolari della città vecchia di Taranto. Il video finale è stato girato il 09 maggio nel corso della manifestazione conclusiva del progetto, in cui i corsisti hanno prodotto attività di teatralizzazione dei luoghi, recitando  per la Città Vecchia di Taranto, teatro itinerante nei vicoli dell’ Isola. Alcune scene sono state recitate in dialetto tarantino presso Palazzo Pantaleo, Piazza Fontana, l’ Ipogeo Funerario di Via Cava, il Duomo di San Cataldo, Via Duomo, Piazzetta Monte Oliveto-Chiesa di Sant’ Andrea degli Armeni, Largo San Martino. Alla manifestazione finale è intervenuto il Dirigente Scolastico prof. Salvatore Marzo che ha espresso viva soddisfazione per il risultato del progetto e si è complimentato con i ragazzi per l’ ottima interpretazione. Nutrita la presenza di genitori e di pubblico nel corso della recitazione per i vicoli dell’isola della Città Vecchia.

Il  prodotto  sarà pubblicato su you-tube e sul sito dell’istituto per la disseminazione del progetto.

In conclusione, il Progetto “L’ Isola Multimediale “ ha saputo coinvolgere, appassionare ed entusiasmare gli alunni della 3^G che per il prossimo anno prepareranno altre rappresentazioni itineranti  sotto l’ attenta e scrupolosa guida di Giovanni Guarino.

 Sergio Mulas